Ultimi riconoscimenti

  • Il Manzo all'olio

    Rovato. Non ancora Franciacorta e non più bassa bresciana. Un posto a metà strada. Di frontiera tra il lavoro e la bellezza. Che segna l'abbandono di qualcosa che ha il volto fiero ma aspetta quello sognante. E' un posto di passaggio. I turisti si fermano a prendere le sigarette. I ragazzi vengono a prendere le discoteche.

    I gourmet arrivano per un motivo, a metà tra la leggenda e la fama: il manzo all'olio della Macelleria Guarneri.

  • Scelta come copertina per tradizione e bellezza

    La storica Bottega è rimasta. La rivista AD, come tende a sottolineare più volte l'orgoglio di Andrea, ha utilizzato un'immagine del negozio, visto dall'esterno, come foto di copertina di un numero dedicato a quello che il tempo è riuscito a portare fino ad oggi in termini di ricordo, di bellezza e di tradizione.

  • Negozio storico di rilievo regionale

    Tra le cento botteghe storiche lombarde si è distinta la Macelleria Guarneri. Il motivo è presto detto: non esiste il ricordo per un posto del genere, esiste solo una grande riconoscenza verso quelle persone, suo padre Valentino in primis, che hanno pensato che la bellezza fosse un posto quotidiano e non un ideale. Ed è tutta una questione di stile.